Lontano dalle più note e gettonate mete vacanziere europee, c’è la “perla dell’Ucraina” che si affaccia sul Mar Nero: Odessa conquista i turisti con la sua florida cultura, le sue spiagge dorate e le sue chicche tutte da scoprire!

Andiamo a vedere le cose da non perdere in quel di Odessa.

Teatro dell’opera e del balletto

Costruito in stile barocco italiano e viennese, questo teatro è la bomboniera di Odessa.

Salendo la stupenda scalinata adornata di stucchi rappresentanti la commedia e la tragedia, si arriva al lussuoso interno dorato in stile rococò francese.

A partire da 70 grivna (poco più di 2 euro) e con un prezzo medio di 150 (all’incirca 8 euro) è possibile acquistare un biglietto per opere e balletti (anche moderni) e conoscere la cultura dell’Europa dell’Est.

Dopo lo spettacolo si può godere di una fresca passeggiare nei giardini fioriti adiacenti al palazzo.

La scalinata Potemkin

Tutti ci ricordiamo dell’ossessione del capo di Fantozzi per cinema d’arte e in particolare per “La corazzata Kotiomkin” (parodia del film muto russo “la corazzata Potemkin”) e del povero Paolo Villaggio, alias bambino in carrozzina, che cade rovinosamente dalle scale.

Pochi sanno che queste scale si trovano a Odessa: lontano dall’essere “una cagata pazzesca”, questa imponente scalinata di circa 27 metri di altezza è diventata uno dei simboli di questa città.

Risalendo questi apparentemente infiniti gradini non solo si renderà omaggio alla storia del cinema, ma ci si regalerà anche una magnifica vista sul porto.

Museo dell’arte 

Questo museo ospita la più grande collezione di arte russa e ucraina dal XVI al XX secolo e anche qui il prezzo d’ingresso si riduce ad un paio di euro per ammirare meravigliose opere d’arte dei maestri russi e ucraini.

Ricca è la collezione di dipinti che si compone di incredibili ritratti, paesaggi suggestivi e dettagliate scene della città. Particolare interesse merita la sezione contenente icone di metallo e di legno trovate in diversi altari e chiese.

Dulcis in fundo troviamo un’esposizione dell’arte popolare ucraina di vestiti, ceramiche, sculture in legno, tappeti e molto altro, per una full immersion nella storia e nella cultura ucraina.

Fonte: Facebook

Spiagge

A Odessa lo svago culturale va di pari passo con il relax balneare nelle spiagge più famose di Odessa: Arcadia e Lanzheron.

Dopo aver percorso una ridente via di bar, bancarelle di tatuaggi henné e chioschi di cibi tipici (anche georgiani), potrete godervi un po’ di relax sul vostro asciugamano o sul lettino con ombrellone rimediabili negli chalet.

Per chi anche in vacanza ha voglia di tenersi in forma e di provare un po’ di adrenalina, la spiaggia di Arcadia offre la possibilità di fare sci nautico, windsurf o semplicemente di fare una gita in barca.

Giardino pubblico

Nel cuore di Odessa è situato il giardino pubblico, dove sedersi per una fresca pausa dalla via Deribasovskaya, boulevard dello shopping e dei ristoranti.

Particolarità di questo spazio verde è la “dodicesima sedia”, una scultura di bronzo ispirata al romanzo umoristico russo “le dodici sedie” che attira l’attenzione di tutti i turisti, che non esitano a prendere posto e a farsi una foto.

Catacombe

A Odessa c’è un mondo sotterraneo tutto da scoprire: le catacombe, un labirinto enigmatico di oltre 2000km, usato dai partigiani sovietici come rifugio dai nazisti.

Se non siete claustrofobici e naturalmente a fianco di una guida esperta del luogo, potrete immergervi in un tour di 2.30h e ascoltare tutte le leggende e le storie di questi misteriosi cunicoli legate alla seconda guerra mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *